Italiano

Artista Daniela Nenciulescu presente nella mostra RESPIRO – Grattacielo Pirelli Milano

Artista Daniela Nenciulescu presente nella mostra RESPIRO – Grattacielo Pirelli Milano

INAUGURAZIONE: 2 MAGGIO 2017 ORE 18.30. Ingresso : Piazza Duca D’Aosta, Milano. “…L’incontro dei tre artisti riuniti nella mostra ci fa riflettere sulla gioia del vivere, sulla semplicità del movimento naturale rappresentato dal respiro, un fiato leggero e sussurrato come una brezza nella sabbia, affannato e violento, tagliente e delicato, al contempo. Tale respiro che ci viene proposto non fa altro se non trasformare, noi, spettatori – che ci perdiamo nella nostra mera quotidianità – in anime viventi!” (Cristian Alexandru Damian)

Martiri della persecuzione comunista in Romania

Martiri della persecuzione comunista in Romania

Innanzitutto ringrazio sentitamente per l’opportunità concessa di inserire nel programma di questa ricca settimana questo intervento che tratta dei martiri della persecuzione comunista in Romania1, soprattutto nel periodo che segue immediatamente la seconda guerra mondiale, quando le carceri comuniste erano veri e propri centri di sterminio per chi veniva arrestato a causa dell’opposizione al regime. Sono onorata di poter contribuire a far conoscere, nel tentativo di recuperare la memoria dei martiri cristiani, un pezzo drammatico della storia recente del nostro Paese.

Cultura e tradizione romena al Palazzo Maggi di Nogara (VR)

Cultura e tradizione romena al Palazzo Maggi di Nogara (VR)

Inaugurata ieri – domenica 2 aprile 2017 – al Palazzo Maggi di Nogara (Verona) una bellissima mostra di uova di Pasqua proveniente dalla Romania della regione Bucovina.

Mostra di Daniela Nenciulescu e Paolo Borrelli

Mostra di Daniela Nenciulescu e Paolo Borrelli

Domenica 2 aprile 2017, alle ore 17.30, la Kunsthalle Czarnetta, presso l’azienda vitivinicola Burchard, a Vignale Monferrato, in collaborazione con l’associazione culturale Il Triangolo Nero con il patrocinio del Centro Culturale Italo-Romeno Milano e il Consolato Generale di Romania a Milano, inaugura la mostra Le opposizioni concertanti: segni di scultura – forme di pittura di Daniela Nenciulescu e Paolo Borrelli. La mostra rimarrà aperta sino a domenica 7 maggio 2017 con orario: venerdì, sabato e domenica dalle 17.00 alle 20.00. Altri giorni per appuntamento (tel: 0142933415 – cell: 3408103090). La stagione 2017 della Kunsthalle Czarnetta, lo spazio espositivo dell’Azienda vitivinicola di Uwe Burchard, a Vignale Monferrato, si apre, come ormai è consuetudine, con una mostra a due.

Pasqua intorno al mondo. Laboratorio aperto: Dipingere le uova di Pasqua secondo la tradizione ortodossa della Romania, Repubblica Moldova e Bulgaria

Pasqua intorno al mondo. Laboratorio aperto: Dipingere le uova di Pasqua secondo la tradizione ortodossa della Romania, Repubblica Moldova e Bulgaria

Pasqua intorno al mondo s’intitola l’evento promosso dalla comunità romena, moldava e bulgara per far conoscere al pubblico una tradizione tramandata in occasione di Santa Pasqua in questi paesi. L’evento si svolgerà sabato 8 aprile 2017 nello spazio di C.A.M. Ponte delle Gabelle, Via San Marco, 45, Milano. Con l’inizio delle ore 14 30 organizzatori propongono un laboratorio aperto ai bambini e genitori e non solo, per colorare le uova di Pasqua secondo le usanze delle tre comunità ma anche un’attività per imparare le tecniche della pittura delle icone sul vetro (a cura della pittrice Lavinia Rotocol).
Evento promosso dal Centro Culturale Italo Romeno in collaborazione con l’associazione “Vatra Neamului” (Repubblica Moldova) e il Centro culturale e linguistico Qui Bulgaria (Bulgaria).

In uscita presso Rediviva Edizioni di Milano: Diario della Felicità, di N. Steinhardt

In uscita presso Rediviva Edizioni di Milano: Diario della Felicità, di N. Steinhardt

Rediviva Edizioni è lieta di annunciare l’uscita del libro: Diario della Felicità, di N. Steinhardt, alla seconda edizione in italiano (prima edizione: Il Mulino, Bologna, 1995), nella traduzione di Gabriella Bertini Carageani, a cura di Gheorghe Carageani.
Ileana Mălăncioiu, membro corrispondente dell’Accademia Romena e nota personalità del mondo letterario romeno considerava il Diario della felicità, come il libro più importante pubblicato in Romania dopo il 1989.

Tutto intorno a questo libro è rivestito di straordinario, a partire dall’esperienza di vita dell’autore – ebreo convertito al cristianesimo e battezzato in galera – e a continuare con la storia del manoscritto che sta alla base del libro. Esistono, di fatto, due manoscritti in romeno di questo libro: il primo, confiscato inizialmente dalla Securitate (la famigerata polizia segreta romena durante gli anni della dittatura, comunista) e poi restituito all’autore; il secondo, più esteso, interamente riscritto da Steinhardt dopo la confisca della primo. Entrambi sono stati, in seguito, da lui completati, corretti e nascosti. L’attuale edizione riproduce la prima delle due versioni.

Incontro con la gente romena di Antonio Buozzi

Incontro con la gente romena di  Antonio Buozzi

Da allora ho conosciuto tante romene e romeni, sia in Romania, sia in Italia, scoprendo una ricchezza di talenti e di capacità, soprattutto in campo culturale: scrittori, poeti, artisti, persone appassionate di cultura e delle tradizioni della loro terra. E a questa comunità, presente soprattutto a Milano dove vivo, sono debitore per avermi fatto conoscere e apprezzare personaggi e interpreti di una grande tradizione culturale, che da Eminescu a Eliade, da Ionesco a Cioran arriva fino ad oggi, toccando ambiti culturali diversi: poesia, teatro, narrativa, memorialistica (non posso non ricordare qui Nicu Steinhardt con la sua straordinaria opera memoriale, purtroppo semisconosciuta al pubblico italiano, Il diario della felicità). Una tradizione che trova piena espressione anche negli autori contemporanei, alcuni dei quali ho avuto la fortuna di incontrare e conoscere, come Bujor Nedelcovici, Micaela Ghiţescu, Stelian Țurlea, Ingrid Coman. Molti dei protagonisti di questo straordinario fermento culturale vivono oggi fuori dalla Romania e contribuiscono a far conoscere e diffondere non solo la letteratura romena, ma quel singolare rapporto tra memoria e letteratura che, da osservatore esterno, mi sembra una dei contrassegni più caratteristici della loro produzione artistica.

Festa della primavera: Romania, Bulgaria, Republica Moldova

Festa della primavera: Romania, Bulgaria, Republica Moldova

Ieri, 26 febbraio 2017, vicino Piccolo Teatro di Milano, a CAM – Corso Garibladi 27 – bella festa primaverile in occasione di marteniza e martisor – promossa dalla comunità bulgara in collaborazione con la comunità romena e moldava.

Romeni in Italia: Violeta Popescu «Il missionarismo culturale tra Romania e Italia»

Romeni in Italia: Violeta Popescu  «Il missionarismo culturale tra Romania e Italia»

Violeta Pătrunjel Popescu è a Milano dal 2004. Si è trasferita con il marito e ora vive, con due figli, ad Arcore. Occhi azzurrissimi, pronuncia italiana quasi perfetta, è tra i fondatori del Centro Culturale Italo-Romeno di Milano. Un’idea nata nel 2008 da un gruppo di volontari romeni con una convinzione: il modo migliore per creare aggregazione e far conoscere il proprio Paese è tramite la cultura. Violeta è instancabile, onnipresente a ogni incontro, presentazione, mostra: l’entusiasmo per il proprio Paese e per l’interculturalità traspare da ogni parola o sguardo. È originaria di Braşov, in Transilvania: i genitori, nati negli anni ’40 del secolo scorso, all’epoca di Nicolae Ceaușescu lavoravano in fabbrica in condizioni durissime e Violeta, prima di andare a scuola, alle sette del mattino, conduceva al pascolo le mucche, portando con sé dei libri da leggere. Vivere in campagna però era una fortuna: il cibo non mancava mai. In Romania Violeta si è occupata di museografia e ricerca storica, ha insegnato e a Milano è impegnata come mediatrice culturale, con numerosi saggi all’attivo.

Invito. La Festa del Marțisor / Marteniza a Milano con le comunità della Romania, Moldova e Bulgaria

Invito. La Festa del Marțisor / Marteniza a Milano con le comunità della Romania, Moldova e Bulgaria

Domenica 26 febbraio 2017, le comunità della Romania, Bulgaria e Repubblica Moldova organizzano insieme la Festa del Mărtisor – Marteniza a Milano In programma: Programma: brevi interventi (autorità pubbliche italiane, rappresentanti delle tre comunità presente a Milano, danze tradizionali, laboratorio per i bambini, altre sorprese.  Dalla Romania partecipa un gruppo di 30 docenti nell’ambito del […]