Calendario culturale

Artista Daniela Nenciulescu presente nella mostra RESPIRO – Grattacielo Pirelli Milano

Artista Daniela Nenciulescu presente nella mostra RESPIRO – Grattacielo Pirelli Milano

INAUGURAZIONE: 2 MAGGIO 2017 ORE 18.30. Ingresso : Piazza Duca D’Aosta, Milano. “…L’incontro dei tre artisti riuniti nella mostra ci fa riflettere sulla gioia del vivere, sulla semplicità del movimento naturale rappresentato dal respiro, un fiato leggero e sussurrato come una brezza nella sabbia, affannato e violento, tagliente e delicato, al contempo. Tale respiro che ci viene proposto non fa altro se non trasformare, noi, spettatori – che ci perdiamo nella nostra mera quotidianità – in anime viventi!” (Cristian Alexandru Damian)

Mostra di Daniela Nenciulescu e Paolo Borrelli

Mostra di Daniela Nenciulescu e Paolo Borrelli

Domenica 2 aprile 2017, alle ore 17.30, la Kunsthalle Czarnetta, presso l’azienda vitivinicola Burchard, a Vignale Monferrato, in collaborazione con l’associazione culturale Il Triangolo Nero con il patrocinio del Centro Culturale Italo-Romeno Milano e il Consolato Generale di Romania a Milano, inaugura la mostra Le opposizioni concertanti: segni di scultura – forme di pittura di Daniela Nenciulescu e Paolo Borrelli. La mostra rimarrà aperta sino a domenica 7 maggio 2017 con orario: venerdì, sabato e domenica dalle 17.00 alle 20.00. Altri giorni per appuntamento (tel: 0142933415 – cell: 3408103090). La stagione 2017 della Kunsthalle Czarnetta, lo spazio espositivo dell’Azienda vitivinicola di Uwe Burchard, a Vignale Monferrato, si apre, come ormai è consuetudine, con una mostra a due.

Pasqua intorno al mondo. Laboratorio aperto: Dipingere le uova di Pasqua secondo la tradizione ortodossa della Romania, Repubblica Moldova e Bulgaria

Pasqua intorno al mondo. Laboratorio aperto: Dipingere le uova di Pasqua secondo la tradizione ortodossa della Romania, Repubblica Moldova e Bulgaria

Pasqua intorno al mondo s’intitola l’evento promosso dalla comunità romena, moldava e bulgara per far conoscere al pubblico una tradizione tramandata in occasione di Santa Pasqua in questi paesi. L’evento si svolgerà sabato 8 aprile 2017 nello spazio di C.A.M. Ponte delle Gabelle, Via San Marco, 45, Milano. Con l’inizio delle ore 14 30 organizzatori propongono un laboratorio aperto ai bambini e genitori e non solo, per colorare le uova di Pasqua secondo le usanze delle tre comunità ma anche un’attività per imparare le tecniche della pittura delle icone sul vetro (a cura della pittrice Lavinia Rotocol).
Evento promosso dal Centro Culturale Italo Romeno in collaborazione con l’associazione “Vatra Neamului” (Repubblica Moldova) e il Centro culturale e linguistico Qui Bulgaria (Bulgaria).

Il 14 marzo 2017 riparte il corso di romeno a Milano

Il 14 marzo 2017 riparte il corso di romeno a Milano

Il corso potrebbe iniziare nella settimana 13-18 marzo. 2017. L’orario si stabilisce in base alle esigenze degli iscritti che invieranno una email di adesione e di preferenza (giorno e orario) entro il 6 di marzo. C’è la possibilità di fare il corso anche di sabato mattina.

“Un padre, una figlia” di Cristian Mungiu alle Giornate del Cinema Europeo Contemporaneo a Milano

“Un padre, una figlia” di Cristian Mungiu alle Giornate del Cinema Europeo Contemporaneo a Milano

Dopo il grande successo della prima edizione delle Giornate del cinema europeo contemporaneo, svoltasi dal 25 al 27 febbraio 2016 presso l’Institut français a Milano, gli istituti culturali europei e le rappresentanze diplomatiche raccolte nel Cluster EUNIC Milan, invitano il pubblico milanese alla seconda edizione della manifestazione cinematografica europea. Con la collaborazione di Milano Filmnetwork e con il sostegno del Comune di Milano. La rassegna vuole aprire nuovamente una finestra sulla produzione europea degli ultimi due anni con film che hanno partecipato ai grandi festival o che hanno avuto riconoscimenti internazionali, alcuni di essi vengono mostrati in anteprima italiana. Alcuni dei registi accompagneranno le proiezioni e la loro presenza renderà ancora più interessanti le serate dialogando con il pubblico: la ungherese Fekete Ibolya e il tedesco Aron Lehman e il polacco Jacek Lusiński.

Mostra dell’artista Daniela Nenciulescu a Varese

Mostra dell’artista Daniela Nenciulescu a Varese

Daniela Nenciulescu nasce a Bucarest, Romania nel 1952. Si trasferisce in Italia nel 1969 dove termina gli studi e si specializza in grafica e ceramica. Dal 1971 espone in mostre pubbliche e private: 1998 – “Escatologica” mostra collettiva a cura di P. Serra e M. Civai, Palazzo Pubblico Magazzini del Sale, Siena, 2003 – “Lo spirito cortese” mostra personale a cura di Martina Corgnati, Galleria Spaziotemporaneo, Milano, “Nella materia” mostra collettiva a cura di R. Ferrario e L. Giudici, Palazzo della Permanente, Milano, 2006 – “Utopie tridimensionali” mostra personale a cura di A. Madesani, Galleria Spaziotemporaneo, Milano, 2007 – “Dall’ideale all’arte contemporanea-Identità e umanesimo” mostra collettiva a cura di C. Rizzi, Palazzo Ducale, Sabbioneta (Mn), 2009 – “Suggestioni.

A Milano anniversario del poeta Mihai Eminescu e della Giornata della Cultura Nazionale

A Milano anniversario del poeta Mihai Eminescu e della Giornata della Cultura Nazionale

In occasione della Giornata della Cultura Nazionale e l’anniversario del grande poeta romeno Mihai Eminescu (1850-1889) sabato 14 gennaio 2017, ore 16 00 si svolgerà presso il Consolato Generale della Romania a Milano, Via Gignese 3, un incontro culturale per ricordare la figura del grande poeta romeno, ma anche di mettere in rilievo il ruolo della cultura, dell’integrazione, dell’identità culturale romena nella vita dei romeni che vivono all’estero.

Centro Culturale Italo Romeo presente all’iniziativa “Pane e Musiche” Milano

Centro Culturale Italo Romeo presente all’iniziativa “Pane e Musiche” Milano

Il Centro Culturale italo – romeno di Milano sarà presente all’iniziativa Pane e Musiche organizzata dall’Associazione Cità Mondo, promossa da Comune di Milano. L’evento si propone come un’opportunità d’incontro di varie culture culinarie e tradizioni musicali, valorizzando il dialogo interculturale.

“Remember EST” mostra di Cristina Lefter e Lavinia Rotocol a Milano

“Remember EST” mostra di Cristina Lefter e Lavinia Rotocol a Milano

Nell’ambito dell’evento Il mondo in casa, XI’a edizione organizzato da ASCS Onlus – Agenzia Scalabriniana per la Cooperazione allo Sviluppo di Milano, parochia Santa Maria del Carmine in collaborazione con il Centro Culturale Italo Romeno, giovedi 22 settembre 2016, ore 19 30 verrà inaugurata la mostra Remember EST. Sono le due artiste di origine romene, Cristina Lefter e Lavinia Rotocol, che espongono le loro opere nel bel centro di Milano, piazza del Carmine. “Remember Est” non vuol dire ricordare solo l’illeciti di un popolo, ma anche delle realtà esistenti vivamente dei romeni onesti e lavoratori, dediti ai loro sogni con coerenza e determinazione . Una mostra che rispecchia un linguaggio rappresentativo della Romania, tramite la sua cultura, storia, rito, tradizioni che un popolo può vantare di possedere.

Romania paese ospite a Milano nell’ambito dell’evento: “Il mondo in casa”

Romania paese ospite a Milano nell’ambito dell’evento: “Il mondo in casa”

ASCS Onlus – Agenzia Scalabriniana per la Cooperazione allo Sviluppo di Milano in collaborazione con il Centro Culturale Italo Romeno, Vi invitano giovedi 22 settembre 2016, ore 19 30 alla serata dedicata alla Romania nell’ambito dell’evento Il Mondo in casa, XI-a edizione, una serie di eventi con la partecipazione delle più importante nazionalità che vivono nel territorio milanese. L’evento si svolgerà presso l’antichissima Chiesa di Santa Maria del Carmine (zona BRERA), Piazza del Carmine 02 Milano. La manifestazione gode del patrocinio del Consolato Generale della Romania a Milano.

Al via la XIV-edizione dell’Università estiva dei romeni all’estero di Izvoru Muresului-Romania

Al via la XIV-edizione dell’Università estiva dei romeni all’estero di Izvoru Muresului-Romania

L’università Estiva di Izvoru Muresului è la prima iniziativa promossa in Romania ( prima edizione svolta nel 1999) per riunire d’estate i rappresentanti romeni dalla Diaspora e romeni che vivono i confini della Romania per analizzare problemi specifici in riguardo alla conservazione linguistica e l’identità culturale romena. L’evento inizia presso il monastero ortodosso “l’Assunzione della Vergine Maria” di Izvoru Muresului, uno dei più bei monasteri della Transilvania, fondata dall’attuale metropolita Ioan Selejan (prima vescovo ortodosso della Diocesi Ortodossa di Covasna e Harghita)
L’evento è promosso dal Centro Culturale Toplita, la Fondazione dei Romeni all’estero, il Centro Europei degli Studi Covasna -Harghita con il sostegno del Dipartimento Politiche per le Relazioni con I romeni all’estero, l’Istituto Culturale Romeno di Bucarest, la Diocesi Ortodossa Romena di Covasna e Harghita.

L’Orchestra Giovanile Romena di Bucarest in concerto al Festival Internazionale delle Orchestre Giovanili di Milano

L’Orchestra Giovanile Romena di Bucarest in concerto al Festival Internazionale delle Orchestre Giovanili di Milano

In questa occasione l’Istituto Culturale Romeno di Bucarest e l’Istituto Romeno di Cultura e Ricerca Umanistica di Venezia sostengono la partecipazione dell’orchestra Romena Giovanile al Festival Internazionale delle Orchestre Giovanili di Milano. Insieme all’Orchestra Giovanile Romenaal festival parteciperanno orchestre dalla Francia, Italia, Inghilterra, Polonia e Slovenia
Venerdì, 15 luglio 2016, ore 21:00, presso Unicredit Pavilion di Milano (Piazza Gae Auleti 10, Milano), avrà luogo il concerto sostenuto dall’Orchestra Giovanile Romena e la violloncelista Julia Hagen diretti dal M° Cristian Mandeal. In programma: S. Prokofiev: Sinfonia n. 1 in Re Magg. Op. 25 “Sinfonia classica”; P. I. Cajkovskij: Variazioni su un tema rococò per violoncello e orchestra, Op. 33; F. Mendelssohn-Bartholdy: Sinfonia n. 4 in La Magg. “Italiana” Op. 90.

Il Transilvania Film Festival 2016 (15° edizione)  con un’emblematica presenza italiana

Il Transilvania Film Festival 2016 (15° edizione) con un’emblematica presenza italiana

Tra gli eventi culturali della Romania non passo di certo inosservato il Transylavania International Film Festival (TIFF) di Cluj-Napoca, un evento annuale immancabile. La rassegna cinematografica che quest’anno avrà luogo dal 27 maggio al 07 giugno ha ormai conquistato i tabloid internazionali.
Fondato nel 2002 da Tudor Giurgiu, regista di fama che travalica i confini della Romania, il TIFF è riuscito a in poco tempo a raggiungere risultati notevoli, ponendosi come uno dei festival più importanti dell’Europa orientale, il più grande in Romania, il cui prestigio è stato certificato dall’iscrizione alla FIAPF, la federazione internazionale dei critici cinematografici, nella lista delle circa quaranta rassegne più importanti del mondo.

Editura REDIVIVA din Milano pentru a patra oară la Salonul Internațional de Carte de la Torino – 2016

Editura REDIVIVA din Milano pentru a patra oară la Salonul Internațional de Carte de la Torino – 2016

Pentru a patra oară consecutiv la invitația organizatorilor: Institutul Cultural Român si Institutul Cultural Român si de Cercetare Umanistică din Veneția – Centrul Cultural Italo Român si editura Rediviva participă la Salonul Internațional de Carte de la Torino cu două apariții editoriale – anuarul CCIR: “Mergem in Romania” 2015 (Andiamo in Romania), volum îngrijit de Violeta Popescu si Claudia Bolboceanu si romanul “Principele” 2016 (Il Principe) de Eugen Barbu, in traducerea Dianei Cristev, publicat la colecția Quaderni romeni. Editura Rediviva a fost fondată în anul 2012 si include în catalogul aparițiilor editoriale circa 35 de titluri in cele sase colectii- editura fiind apreciată în mediul cultural italian pentru mesajul intercultural pe care îl oferă cititorilor, prin publicarea nu doar de traduceri in italiană din literatura română, cât și pentru spațiul acordat autorilor de diferite origini care traiesc in Italia.

La Romania alla XXIX edizione del Salone Internazionale del Libro di Torino (12-16 maggio 2016)

La Romania alla XXIX edizione del Salone Internazionale del Libro di Torino (12-16 maggio 2016)

Lo stand della Romania, con una superficie di 120 mq (Sala Romania) è realizzato in parteneriato con gli organizzatori del Salone Internazionale del Libro di Torino e ha un design moderno realizzato secondo un concetto ispirato al tema principale di questa edizione. Durante il salone la Sala Romania ospiterà sia eventi letterari romeni, sia manifestazioni proposte dagli organizzatori del Salone. Dato che quest’anno si festeggianno 140 anni dalla nascita di Constantin Brâncuși e 120 anni dalla nascita di Tristan Tzara, l’Istituto Romeno di Cultura e Ricerca Umanistica di Venezia intende celebrare questi momenti attraverso una grafica speciale dedicata alle due grandi personalità romene, grafica che decorerà l’interno della Sala Romania. Situata nel Padiglione 3 P10-R09, la Sala Romania comprenderà: uno spazio dedicato alla vendita di libri allestito in partenariato con la Libreria Libris di Brașov; uno spazio dedicato agli eventi letterari; una cabina radio che ospiterà l’équipe di Radio Torino International – uno dei media partner tradizionali della partecipazione della Romania al Salone del Libro e un punto informativo turistico organizzato in collaborazione con l’Ente Nazionale per il Turismo della Romania in Italia.

Teatro i A(II)Rh+ di Nicoleta Esinencu

Teatro i A(II)Rh+ di Nicoleta Esinencu

Mercoledì 4 maggio alle ore 21.00, Teatro i, in via del tutto straordinaria e nonostante la chiusura anticipata della programmazione 2016/2017, presenta la mise en espace del testo A(II)Rh+ della drammaturga romena Nicoleta Esinencu,
Una serata speciale, ad ingresso gratuito, che si inserisce all’interno del progetto europeo “Fabulamundi Playwriting Europe”, di cui Teatro i è partner italiano.

In uscita presso Rediviva: “Il Principe” di Eugen Barbu – collana Quaderni romeni

In uscita presso Rediviva: “Il Principe” di Eugen Barbu – collana Quaderni romeni

La collana dei Quaderni Romeni si arricchisce di un nuovo e importante volume della letteratura romena del novecento: Il Principe di Eugen Barbu, nella traduzione di Diana Cristev. “Il vero tema del libro di Eugen Barbu – scrive Eugen Simion (Scrittori romeni di oggi) sarebbe il potere, e il pretesto un’epoca aberrante, crudele e sontuosa della nostra storia: l’epoca fanariota. […] L’elemento essenziale del romanzo Il Principe è un altro: la parabola. Organizzando in tal modo i fatti, Eugen Barbu procede nel modo dei romanzieri moderni per i quali la storia non è altro che un punto di partenza per narrazioni con amare considerazioni.”

Incontro con la poetessa Ana Blandiana all’Ateneo Veneto

Incontro con la poetessa Ana Blandiana all’Ateneo Veneto

Ana Blandiana, poetessa, scrittrice e saggista, è una personalità d’indiscussa profondità e risonanza nel panorama letterario e intellettuale non solo romeno ma anche europeo. Ha una vastissima produzione poetica e in prosa che ha trovato eco in traduzione in moltissime lingue. Censurata durante gli anni del regime comunista, è stata simbolo del riscatto civile e umano durante i convulsi primi anni della Romania postcomunista