“Francesca” – il film romeno di apertura al Festival di Venezia – 3 settembre 2009

Set 2, 2009




Al Festival di Venezia – il film romeno di apertura ‘Francesca’scritto e diretto di Boby Paunescu

FRANCESCA è l’unico film romeno presentato quest’anno alla Biennale e racconta la vicenda di una giovane maestra d’asilo che progetta un trasferimento in Italia ed un radicale cambiamento di vita. Un film sulla crisi di identità dei paesi ex-comunisti che offre un inedito, ed inverso, angolo visuale regalando per una volta il punto di vista dei romeni sugli italiani. Il film è distribuito in Italia da Fandango.

Il film tocca il tema, più che mai scottante e attuale, dell’emigrazione. Francesca è la storia di una ragazza romena che ‘compra’ un lavoro in Italia per 3.000 euro decisa ad aprire un asilo multietnico a Sant’Angelo Lodigiano, cioè proprio nel paesino lombardo da cui prese le mosse Francesca Cabrini, l’intraprendente suora che alla fine dell’Ottocento fece del sostegno agli italiani emigrati in America la missione della sua vita.

Sinossi
Francesca è una giovane maestra d’asilo che sogna di emigrare in Italia. Alla ricerca di una vita migliore, Francesca è pronta ad affrontare qualsiasi ostacolo, anche i dubbi e le preoccupazioni delle persone a lei vicine. Il piano è che Mita, il suo ragazzo, la raggiunga in Italia appena concluso un affare in cui è coinvolto. Le cose però prendono una brutta piega, portando alla luce dolorose verità e nuovi punti di vista sulle priorità.

Il commento del regista, sceneggiatore e produttore Bobby Paunescu. Francesca è un film sulla crisi d’identità che permea la società dei paesi ex-comunisti, una società che risente della mancanza di qualsiasi punto di riferimento e di valori. A partire da questa realtà, Francesca punta i riflettori sulle scelte importanti che facciamo nel corso della nostra esistenza e sulle conseguenze che ricadono sul destino delle persone che ci circondano, sulle proiezioni dei nostri ideali e sulla nostra speranza di realizzare i nostri sogni attraverso gli altri.
È un film che esplora le cose cui rinunciamo troppo facilmente per inseguire una vita migliore da qualche altra parte, mentre ognuno di noi lotta per trovare il proprio posto. Francesca è una storia contemporanea sulla famiglia, sulle relazioni, sul bisogno di fidarsi degli altri e sui rischi che questo comporta. Ed è anche uno specchio di questo mondo – violento, aggressivo e pericoloso.

Bobby Păunescu-Regista, Sceneggiatore, Co-produttore


Bobby Păunescu è nato a Bucarest l’8 settembre 1974 ed è cresciuto a Milano, dove ha vissuto fino al 1982. Regista, scrittore e produttore, si è laureato in Marketing e Management Internazionale nel 1998, al Franklin College di Lugano, Svizzera. Da più di dieci anni scrive per i media e la televisione. Nel 2004, Bobby Păunescu, assieme al noto regista Cristi Puiu e alla produttrice Anca Puiu, ha fondato una casa di produzione cinematografica, la Mandragora Movies. Nel 2007 Bobby Păunescu ha seguito un corso di regia alla USC, School of Cinematic Arts. Il lavoro finale presentato per il diploma, il cortometraggio Dear D, ha ricevuto molti apprezzamenti. Nel 2009 ha prodotto il terzo film di Cristi Puiu, Aurora. Francesca, interpretato da Monica Bîrladeanu e Luminiţa Gheorghiu, rappresenta il suo debutto come regista cinematografico.