Comunità

La Romania alla XXXa edizione del Salone Internazionale del Libro di Torino  (18-22 maggio 2017)

La Romania alla XXXa edizione del Salone Internazionale del Libro di Torino (18-22 maggio 2017)

Nel periodo 18–22 maggio si svolgerà la XXXa edizione del Salone Internazionale del Libro di Torino. Il tema di quest’anno è Oltre il confine. Per il nono anno consecutivo, l’Istituto Culturale Romeno di Bucarest, tramite il Centro Nazionale del Libro e l’Istituto Romeno di Cultura e Ricerca Umanistica di Venezia, organizza la partecipazione della Romania alla più importante manifestazione di questo genere in Italia con uno stand nazionale e una serie di manifestazioni dal tema I nostri autori “oltre” la Romania.

Milano-Bucarest: costruire ponti di cultura e amicizia

Milano-Bucarest: costruire ponti di cultura e amicizia

Il Centro Culturale Italo Romeno si sente onorato e ringrazia sentitamente per l’evento svolto a Bucarest a dott. Ezio PERARO – direttore dell’Istituto Italiano di Cultura che ci ha invitato ed ospitato per la seconda volta il nostro incontro culturale, per la presenza e il saluto della Sig.ra ministru Andreea PĂSTÂRNAC – il Ministero per I Romeni all’Estero, Sig.ra Sandra PRALONG – Consigliere da parte della Presidenza Romena.

Presentazione a Milano del romanzo Zero Positivo di Cristina Marginean Cocis

Presentazione a Milano del romanzo Zero Positivo di Cristina Marginean Cocis

Dopo l’esordio, avvenuto alla Libreria Feltrinelli di Udine (28 ottobre 2016), e numerose altre presentazioni, il romanzo autobiografico Zero Positivo (Gaspari Editore, Udine 2016) di Cristina Marginean Cocis approda a Milano negli spazi del FAES Milano (Associazione Famiglia e Scuola), il 4 maggio 2017 a partire dalle ore 19.30.La giovane donna di questo romanzo autobiografico trova la forza di combattere l’oscuro male che si è annidato nel suo sangue in nome della vita che porta in grembo. Viene aiutata dal riemergere dei ricordi di un padre molto amato e che, durante la dittatura di Ceauşescu, aveva saputo proteggere la propria famiglia dalle violenze e dai soprusi.

Artista Daniela Nenciulescu presente nella mostra RESPIRO – Grattacielo Pirelli Milano

Artista Daniela Nenciulescu presente nella mostra RESPIRO – Grattacielo Pirelli Milano

INAUGURAZIONE: 2 MAGGIO 2017 ORE 18.30. Ingresso : Piazza Duca D’Aosta, Milano. “…L’incontro dei tre artisti riuniti nella mostra ci fa riflettere sulla gioia del vivere, sulla semplicità del movimento naturale rappresentato dal respiro, un fiato leggero e sussurrato come una brezza nella sabbia, affannato e violento, tagliente e delicato, al contempo. Tale respiro che ci viene proposto non fa altro se non trasformare, noi, spettatori – che ci perdiamo nella nostra mera quotidianità – in anime viventi!” (Cristian Alexandru Damian)

Mostra di Daniela Nenciulescu e Paolo Borrelli

Mostra di Daniela Nenciulescu e Paolo Borrelli

Domenica 2 aprile 2017, alle ore 17.30, la Kunsthalle Czarnetta, presso l’azienda vitivinicola Burchard, a Vignale Monferrato, in collaborazione con l’associazione culturale Il Triangolo Nero con il patrocinio del Centro Culturale Italo-Romeno Milano e il Consolato Generale di Romania a Milano, inaugura la mostra Le opposizioni concertanti: segni di scultura – forme di pittura di Daniela Nenciulescu e Paolo Borrelli. La mostra rimarrà aperta sino a domenica 7 maggio 2017 con orario: venerdì, sabato e domenica dalle 17.00 alle 20.00. Altri giorni per appuntamento (tel: 0142933415 – cell: 3408103090). La stagione 2017 della Kunsthalle Czarnetta, lo spazio espositivo dell’Azienda vitivinicola di Uwe Burchard, a Vignale Monferrato, si apre, come ormai è consuetudine, con una mostra a due.

Pasqua intorno al mondo. Laboratorio aperto: Dipingere le uova di Pasqua secondo la tradizione ortodossa della Romania, Repubblica Moldova e Bulgaria

Pasqua intorno al mondo. Laboratorio aperto: Dipingere le uova di Pasqua secondo la tradizione ortodossa della Romania, Repubblica Moldova e Bulgaria

Pasqua intorno al mondo s’intitola l’evento promosso dalla comunità romena, moldava e bulgara per far conoscere al pubblico una tradizione tramandata in occasione di Santa Pasqua in questi paesi. L’evento si svolgerà sabato 8 aprile 2017 nello spazio di C.A.M. Ponte delle Gabelle, Via San Marco, 45, Milano. Con l’inizio delle ore 14 30 organizzatori propongono un laboratorio aperto ai bambini e genitori e non solo, per colorare le uova di Pasqua secondo le usanze delle tre comunità ma anche un’attività per imparare le tecniche della pittura delle icone sul vetro (a cura della pittrice Lavinia Rotocol).
Evento promosso dal Centro Culturale Italo Romeno in collaborazione con l’associazione “Vatra Neamului” (Repubblica Moldova) e il Centro culturale e linguistico Qui Bulgaria (Bulgaria).

Incontro con la gente romena di  Antonio Buozzi

Incontro con la gente romena di Antonio Buozzi

Da allora ho conosciuto tante romene e romeni, sia in Romania, sia in Italia, scoprendo una ricchezza di talenti e di capacità, soprattutto in campo culturale: scrittori, poeti, artisti, persone appassionate di cultura e delle tradizioni della loro terra. E a questa comunità, presente soprattutto a Milano dove vivo, sono debitore per avermi fatto conoscere e apprezzare personaggi e interpreti di una grande tradizione culturale, che da Eminescu a Eliade, da Ionesco a Cioran arriva fino ad oggi, toccando ambiti culturali diversi: poesia, teatro, narrativa, memorialistica (non posso non ricordare qui Nicu Steinhardt con la sua straordinaria opera memoriale, purtroppo semisconosciuta al pubblico italiano, Il diario della felicità). Una tradizione che trova piena espressione anche negli autori contemporanei, alcuni dei quali ho avuto la fortuna di incontrare e conoscere, come Bujor Nedelcovici, Micaela Ghiţescu, Stelian Țurlea, Ingrid Coman. Molti dei protagonisti di questo straordinario fermento culturale vivono oggi fuori dalla Romania e contribuiscono a far conoscere e diffondere non solo la letteratura romena, ma quel singolare rapporto tra memoria e letteratura che, da osservatore esterno, mi sembra una dei contrassegni più caratteristici della loro produzione artistica.

Festa della primavera: Romania, Bulgaria, Republica Moldova

Festa della primavera: Romania, Bulgaria, Republica Moldova

Ieri, 26 febbraio 2017, vicino Piccolo Teatro di Milano, a CAM – Corso Garibladi 27 – bella festa primaverile in occasione di marteniza e martisor – promossa dalla comunità bulgara in collaborazione con la comunità romena e moldava.

Il 14 marzo 2017 riparte il corso di romeno a Milano

Il 14 marzo 2017 riparte il corso di romeno a Milano

Il corso potrebbe iniziare nella settimana 13-18 marzo. 2017. L’orario si stabilisce in base alle esigenze degli iscritti che invieranno una email di adesione e di preferenza (giorno e orario) entro il 6 di marzo. C’è la possibilità di fare il corso anche di sabato mattina.

“Un padre, una figlia” di Cristian Mungiu alle Giornate del Cinema Europeo Contemporaneo a Milano

“Un padre, una figlia” di Cristian Mungiu alle Giornate del Cinema Europeo Contemporaneo a Milano

Dopo il grande successo della prima edizione delle Giornate del cinema europeo contemporaneo, svoltasi dal 25 al 27 febbraio 2016 presso l’Institut français a Milano, gli istituti culturali europei e le rappresentanze diplomatiche raccolte nel Cluster EUNIC Milan, invitano il pubblico milanese alla seconda edizione della manifestazione cinematografica europea. Con la collaborazione di Milano Filmnetwork e con il sostegno del Comune di Milano. La rassegna vuole aprire nuovamente una finestra sulla produzione europea degli ultimi due anni con film che hanno partecipato ai grandi festival o che hanno avuto riconoscimenti internazionali, alcuni di essi vengono mostrati in anteprima italiana. Alcuni dei registi accompagneranno le proiezioni e la loro presenza renderà ancora più interessanti le serate dialogando con il pubblico: la ungherese Fekete Ibolya e il tedesco Aron Lehman e il polacco Jacek Lusiński.

Mostra dell’artista Daniela Nenciulescu a Varese

Mostra dell’artista Daniela Nenciulescu a Varese

Daniela Nenciulescu nasce a Bucarest, Romania nel 1952. Si trasferisce in Italia nel 1969 dove termina gli studi e si specializza in grafica e ceramica. Dal 1971 espone in mostre pubbliche e private: 1998 – “Escatologica” mostra collettiva a cura di P. Serra e M. Civai, Palazzo Pubblico Magazzini del Sale, Siena, 2003 – “Lo spirito cortese” mostra personale a cura di Martina Corgnati, Galleria Spaziotemporaneo, Milano, “Nella materia” mostra collettiva a cura di R. Ferrario e L. Giudici, Palazzo della Permanente, Milano, 2006 – “Utopie tridimensionali” mostra personale a cura di A. Madesani, Galleria Spaziotemporaneo, Milano, 2007 – “Dall’ideale all’arte contemporanea-Identità e umanesimo” mostra collettiva a cura di C. Rizzi, Palazzo Ducale, Sabbioneta (Mn), 2009 – “Suggestioni.

A Milano festeggiata la Giornata della Cultura Nazionale e l’anniversario del poeta Mihai Eminescu

A Milano festeggiata la Giornata della Cultura Nazionale e l’anniversario del poeta Mihai Eminescu

In occasione della Giornata della Cultura Nazionale e l’anniversario del grande poeta romeno Mihai Eminescu (1850-1889), presso il Consolato Generale della Romania a Milano, si è svolto un’incontro culturale per ricordare la figura del grande poeta romeno, ma anche di mettere in rilievo il ruolo della cultura, dell’integrazione, dell’identità culturale romena nella vita dei romeni che vivono all’estero.

A Milano anniversario del poeta Mihai Eminescu e della Giornata della Cultura Nazionale

A Milano anniversario del poeta Mihai Eminescu e della Giornata della Cultura Nazionale

In occasione della Giornata della Cultura Nazionale e l’anniversario del grande poeta romeno Mihai Eminescu (1850-1889) sabato 14 gennaio 2017, ore 16 00 si svolgerà presso il Consolato Generale della Romania a Milano, Via Gignese 3, un incontro culturale per ricordare la figura del grande poeta romeno, ma anche di mettere in rilievo il ruolo della cultura, dell’integrazione, dell’identità culturale romena nella vita dei romeni che vivono all’estero.

Centro Culturale Italo Romeo presente all’iniziativa “Pane e Musiche” Milano

Centro Culturale Italo Romeo presente all’iniziativa “Pane e Musiche” Milano

Il Centro Culturale italo – romeno di Milano sarà presente all’iniziativa Pane e Musiche organizzata dall’Associazione Cità Mondo, promossa da Comune di Milano. L’evento si propone come un’opportunità d’incontro di varie culture culinarie e tradizioni musicali, valorizzando il dialogo interculturale.

A Milano incontro con la poesia di Florentina Nita

A Milano incontro con la poesia di Florentina Nita

Florentina Nita è nata in Romania dove si è laureata in ingegneria elettronica. Ha lavorato in diverse realtà industriali e ha partecipato attivamente alla vita sociale e culturale nel suo paese di origine. Dal 2000 vive in Italia e continua a svolgere un’attività professionale nel settore IT e nel contempo coltivare la sua passione per la letteratura. Le sue creazioni sono state premiate nei concorsi letterari internazionali e sono presenti in antologie e riviste letterarie. Dal 2011 al 2015 ha pubblicato 4 raccolte di versi in lingua romena. Il critico letterario romeno Valeriu Râpeanu considera la sua lirica come: “l’espressione di una diversità di sentimenti e interrogazioni, di momenti vissuti di pienezza spirituale o di nascosti dolori, di manifestazioni esuberanti o strazianti incertezze. E tutto questo perché la poesia di Florentina Nita sorge disinvolta, inalterata e lineare da un’anima che aspira in continuazione a tutto ciò che è puro e bello”.

“Più ponti meno muri – la conoscenza porta sopratutto il sentimento di amicizia”

“Più ponti meno muri – la conoscenza porta sopratutto il sentimento di amicizia”

Si è chiusa il 5 ottobre 2016 la mostra “Remember Est”delle artiste Cristina Lefter e Lavinia Rotocol nell’ambito dell’evento “Il mondo in casa”, svolto presso Chiesa Santa Maria del Carmine nel centro storico Brera di Milano.
Un ringraziamento da parte del Centro Culturale Italo Romeno per l’invito di partecipazione “Romania come paese ospite” ricevuto da parte del presidente dell’Agenzia Scalabriniana Claudio Pietro Gnessoto, per le sue belle parole nella serata dell’inaugurazione (22 settembre 2016) „La conoscenza è un buon antidotto alla paura, alla diffidenza..conoscersi attraverso la cultura, l’arte e il cibo (…)”

La comunità romena nella Milano multietnica

La giornalista Donatella Ferrario ha raccontato in un’intervista a RRI non solo com’è nato questo progetto, ma anche cosa contraddistingue la comunita romena di Milano.
Intervista AUDIO: http://www.rri.ro/it_it/la_comunita_romena_nella_milano_multietnica-2553411

Riparte il corso di romeno a Milano

Riparte il corso di romeno a Milano

Nell’ambito del Centro Culturale Italo Romeno da ottobre riparte il corso di lingua romena per gli italiani. Termine ultimo per iscrizioni: 20 ottobre 2016.

Festa tradizionale romena a Ormelle I-a edizione 2016

Festa tradizionale romena a Ormelle I-a edizione 2016

Domenica 18 settembre 2016 si è svolta a Ormelle (Provincia di Treviso) la prima edizione della festa tradizionale romena, evento organizzato con succeso dall’ imprenditrice Lucica Burlan con il sostegno del Comune e degli sponsor che hanno aderrito alla manifestazione.

“Remember EST” mostra di Cristina Lefter e Lavinia Rotocol a Milano

“Remember EST” mostra di Cristina Lefter e Lavinia Rotocol a Milano

Nell’ambito dell’evento Il mondo in casa, XI’a edizione organizzato da ASCS Onlus – Agenzia Scalabriniana per la Cooperazione allo Sviluppo di Milano, parochia Santa Maria del Carmine in collaborazione con il Centro Culturale Italo Romeno, giovedi 22 settembre 2016, ore 19 30 verrà inaugurata la mostra Remember EST. Sono le due artiste di origine romene, Cristina Lefter e Lavinia Rotocol, che espongono le loro opere nel bel centro di Milano, piazza del Carmine. “Remember Est” non vuol dire ricordare solo l’illeciti di un popolo, ma anche delle realtà esistenti vivamente dei romeni onesti e lavoratori, dediti ai loro sogni con coerenza e determinazione . Una mostra che rispecchia un linguaggio rappresentativo della Romania, tramite la sua cultura, storia, rito, tradizioni che un popolo può vantare di possedere.

Romania paese ospite a Milano nell’ambito dell’evento: “Il mondo in casa”

Romania paese ospite a Milano nell’ambito dell’evento: “Il mondo in casa”

ASCS Onlus – Agenzia Scalabriniana per la Cooperazione allo Sviluppo di Milano in collaborazione con il Centro Culturale Italo Romeno, Vi invitano giovedi 22 settembre 2016, ore 19 30 alla serata dedicata alla Romania nell’ambito dell’evento Il Mondo in casa, XI-a edizione, una serie di eventi con la partecipazione delle più importante nazionalità che vivono nel territorio milanese. L’evento si svolgerà presso l’antichissima Chiesa di Santa Maria del Carmine (zona BRERA), Piazza del Carmine 02 Milano. La manifestazione gode del patrocinio del Consolato Generale della Romania a Milano.

L’Orchestra Giovanile Romena di Bucarest in concerto al Festival Internazionale delle Orchestre Giovanili di Milano

L’Orchestra Giovanile Romena di Bucarest in concerto al Festival Internazionale delle Orchestre Giovanili di Milano

In questa occasione l’Istituto Culturale Romeno di Bucarest e l’Istituto Romeno di Cultura e Ricerca Umanistica di Venezia sostengono la partecipazione dell’orchestra Romena Giovanile al Festival Internazionale delle Orchestre Giovanili di Milano. Insieme all’Orchestra Giovanile Romenaal festival parteciperanno orchestre dalla Francia, Italia, Inghilterra, Polonia e Slovenia
Venerdì, 15 luglio 2016, ore 21:00, presso Unicredit Pavilion di Milano (Piazza Gae Auleti 10, Milano), avrà luogo il concerto sostenuto dall’Orchestra Giovanile Romena e la violloncelista Julia Hagen diretti dal M° Cristian Mandeal. In programma: S. Prokofiev: Sinfonia n. 1 in Re Magg. Op. 25 “Sinfonia classica”; P. I. Cajkovskij: Variazioni su un tema rococò per violoncello e orchestra, Op. 33; F. Mendelssohn-Bartholdy: Sinfonia n. 4 in La Magg. “Italiana” Op. 90.

Milano. INNESTI Mutazioni del paesaggio umano transculturale

Milano. INNESTI Mutazioni del paesaggio umano transculturale

Una rassegna di spettacolo dal vivo che contempla: 6 spettacoli e 1 reading (testo del laboratorio), 1 concerto, 3 tavole rotonde/conferenze, 1 laboratorio di narrazione teatrale della migrazione, i cui protagonisti sono giovani autori e artisti “italiani ibridi”, nati o provenienti da Albania, Russia, Pakistan, Afghanistan, Iran, Romania, Brasile, altri paesi, che hanno avviato un processo di lavoro comune con artisti “semplicemente” italiani per intrecciare esperienze e dar vita a qualcosa di nuovo. Immigrati di prima e seconda generazione hanno disegnato infatti nuovi scenari sociali e culturali nella società contemporanea italiana, cogliendoci a volte impreparati rispetto a un fenomeno che in altri paesi occidentali si è verificato anni prima.

L’Italia al Transilvania International Film Festival, con un’ospite di gala: Sofia Loren

L’Italia al Transilvania International Film Festival, con un’ospite di gala: Sofia Loren

La Loren, per la prima volta in Romania, è stata accolta come una vera diva dal popolo di Cluj, che ha accolto la sua uscita in scena con una standing ovation. La proiezione del film “Matrimonio all’italiana” con Marcello Mastroianni, in onore dell’attrice napoletana, ha registrato in poche ore il tutto esaurito.
Il TIFF può essere un’ottima opportunità di intermediazione culturale tra l’Italia e la Romania, due Paesi molto vicini, dal punto di vista storico-linguistico, che spesso si respingono, ma che invece potrebbero, anche attraversi questi eventi, raggiungere una sinergia proficua per entrambe le parti nella crescita comune verso fini culturali sempre più alti.