Comunità

Comunità

Festa della primavera in Romania, Bulgaria, Repubblica Moldova e Macedonia al Museo delle Culture del Mondo di Milano

Festa della primavera in Romania, Bulgaria, Repubblica Moldova e Macedonia al Museo delle Culture del Mondo di Milano

Ogni anno in alcuni paesi dei Balcani il 1° di marzo e il giorno in cui si celebra l’arrivo della Primavera. Simbolicamente questo saluto si fa regalando alle persone care un piccolo amuleto di buona salute.
In Bulgaria lo chiamano Martenitza, in Romania e Moldavia Martisor, in Macedonia Martinki. E fatto di filo bianco e rosso.  Esistono diversi tipi di Marteniza/Martisor/Martinki: semplici fili rossi e bianchi, nappe, bracciali o bambole di stoffa, lana o di cotone. Scambiarsi la Marteniza/Martisor/Martinki durante la prima settimana di marzo è un gesto che risale al IX secolo ed è una delle più popolari usanze sugli Balcani che si è mantenuta nel corso dei secoli

Apre a Trento la sezione di libri in lingua romena presso la Biblioteca Comunale

Apre a Trento la sezione di libri in lingua romena presso la Biblioteca Comunale

In occasione della Festa Nazionale della Romania  e stata inaugurata sabato 2 dicembre 2017 una sezione di libri in romeno, presso la Biblioteca comunale di Trento. L’iniziativa e stata avviata da parte del Consolato Onorario di Romania del Trentino Alto Adige, del console dott. Maurizio Passerotti, che ha voluto fortemente offrire al pubblico romeno, in particolare ai ragazzi romeni nati oppure cresciuti in Italia, libri in lingua materna e soprattutto di creare un punto di riferimento per la comunità ben inserita che conta un numero importantre di presenze sul territorio.

FOTO. Presentazione “Nicolae Steinhardt e la vocazione della libertà” a BOOKCITY Milano

FOTO. Presentazione “Nicolae Steinhardt e la vocazione della libertà” a BOOKCITY Milano

La caduta dei regimi comunisti ha restituito alla notorietà diverse figure di intellettuali di assoluto rilievo provenienti dall’Europa orientale. Un felice recupero è quello di Nicu Steinhardt, formatosi nella Romania degli anni Trenta

Al Festival BOOKCITY di Milano l’incontro letterario: “Nicolae Steinhardt e la vocazione della libertà” 19 novembre 2017 MUDEC

COMUNICATO STAMPA INCONTRO: “Nicolae Steinhardt e la vocazione della libertà”   Festival BOOKCITY Internazionale  di Milano Domenica 19 novembre ore 13 45 Museo delle Culture del Mondo di Milano, Via Tortona 56 Per la quinta volta, la casa editrice Rediviva sarà presente nell’ambito del Festival Internazionale Bookcity di Milano con la presentazione del libro “Diario […]

I romeni in Italia: cresce la presenza e il radicamento, nonostante i ritorni

I romeni in Italia: cresce la presenza e il radicamento, nonostante i ritorni

Si chiamano David o Matteo, ma anche David Andrei, Alexandru, Luca o Gabriel. Oppure, nel caso delle bambine, Sofia, Sofia Maria, Maria, Giulia e Alessia Maria. Sono questi i nomi che i genitori romeni immigrati prediligono per i loro bimbi nati in Italia, rivela il Report dell’Istat su “Natalità e fecondità della popolazione residente” (novembre 2016). Nel corso del 2015 sono nati in Italia 19.730 bambini con almeno uno dei genitori cittadino romeno, di questi 14.754 hanno entrambi i genitori romeni. 

La Rivista “Memoria” -La rivista del pensiero imprigionato – ha festeggiato il centesimo numero all’Ateneo di Bucarest

La Rivista “Memoria” -La rivista del pensiero imprigionato – ha festeggiato il centesimo numero all’Ateneo di Bucarest

Mercoledi 4 ottobre 2017 all’Ateneo Romeno di Bucarest con la partecipazione di 800 persone è stato presentato il centesimo numero della rivista MEMORIA – revista gândirii arestate – (La rivista del pensiero imprigionato), un numero estremamente significativo realizzato in collaborazione con l’Istituto Investigativo dei Crimini commessi durante il regime comunista e la memoria dell’esilio Romeno IICMER. Hanno collaborato inoltre alla buona riuscita dell’evento il Teatro Nazionale IL Caragiale e la Filarmonica George Enescu di Bucarest. La rivista racchiude un importante patrimonio di testimonianze, documenti, dati e, tramite gli articoli pubblicati e le segnalazioni delle novità editoriali (la rubrica “La Biblioteca della Memoria”) e delle manifestazioni su tematiche anticomuniste (la rubrica “Memoria adesso”), diventa una preziosa risorsa di documenti e d’ispirazione per storici, ricercatori, dottorandi e studenti.

A Napoli convegno internazionale “Dio e il Nulla. La religiosità atea di Emil Cioran”

A Napoli convegno internazionale  “Dio e il Nulla. La religiosità atea di Emil Cioran”

La Pontificia Facoltà Teologica dell’Italia Meridionale, con il contributo del Servizio Nazionale per gli Studi Superiori di Teologia e di Scienze Religiose della Conferenza
Episcopale Italiana (CEI) e in collaborazione con l’Accademia di Romania di Roma, l’Institut français di Napoli e l’Istituto Cervantes di Napoli organizza per il 15 e 16 novembre 2017 un Convegno di studi internazionale dedicato al filosofo Emil Cioran (1911-
1995), una delle figure più rappresentative della vita culturale europea del secolo scorso. Il Convegno propone, dopo ottant’anni dalla pubblicazione di Lacrime e santi (1937),

In uscita il libro: “Come fratelli – La fratellanza italo-romena a dieci anni dall’adesione all’Unione Europea” ed. Unicopli

In uscita il libro:  “Come fratelli – La fratellanza italo-romena a dieci anni dall’adesione all’Unione Europea” ed. Unicopli

“Come fratelli” è il titolo del primo libro scritto da italiani di origine romena che parla d’integrazione nel Bel Paese. La presenza dei romeni in Italia è il più grande fenomeno migratorio di successo proveniente da un paese dell’Unione Europea mai avvenuto nella storia italiana! Un libro dedicato a più di un milione di persone che lavorano, studiano e contribuiscono all’economia e alla società italiana. Edizioni Unicopli di Milano pubblicherà a ottobre 2017 nella collana Occasioni il volume anniversario sulla fratellanza italo-romena a dieci anni dall’ingresso nell’Unione Europea e a 60 anni dal trattato di Roma.

Corso di romeno – via Bezzecca 4 Milano

Corso di romeno – via Bezzecca 4 Milano

Docente Valentina Negritescu. Laureata in Lingue e letterature straniere presso l’Università di Bucarest, ha insegnato italiano presso l’Università di Architettura e Urbanistica ‘Ion Mincu’ di Bucarest e dal 1995 insegna Romeno presso l’Università Statale di Milano. Ha pubblicato in Romania manuali di lingua italiana (vari livelli di studio) e ha contribuito alla realizzazione del Dizionario romeno-italiano, (Gramar Bucarest, 1999-2006)

A Casa dei Diritti di Milano: corso di lingua e cultura romena

A Casa dei Diritti di Milano: corso di lingua e cultura romena

I corsi di LINGUA E CULTURA ROMENA  si svolgeranno una volta la settimana (eccetto festività e vacanze) con una lezione di 2 ore, presso Casa dei Diritti, Milano – via de Amicis,10 a Milano, e si svilupperanno in due moduli di 12 lezioni, il primo da metta di ottobre a gennaio, il secondo da febbraio a fine aprile (per un totale di 24 + 24 ore).