In uscita il libro: “Lo spazio e il tempo” di Mihail Diaconescu, ed Rediviva

In uscita il libro: “Lo spazio e il tempo” di Mihail Diaconescu, ed Rediviva

Edizioni Rediviva è lieta di annunciare la pubblicazione del romanzo: „Lo spazio e il tempo”, di Mihail Diaconescu, traduzione dal romeno di Ana Rodica Similea, a cura di Giorgio Giacomello, 645 p., collana Culture e Civiltà, Milano. Il libro vede la sua prima pubblicazione in romeno nel 1986 [titolo in romeno: Depărtarea și timpul], presso Editura Eminescu – Bucarest, riscuotendo sin dall’inizio l’attenzione della critica letteraria romena e l’apprezzamento del pubblico lettore.

Lo spazio e il tempo èun romanzo storico di ottima fattura ambientato nel quinto secolo dopo Cristo, il cui personaggio centrale è la figura di Dionigi il Piccolo, (presentato in gioventù), (Dionysius Exiguus – nato in Scizia Minore, oggi Dobrugia), famoso per avere calcolato la data di nascita di Gesù, collocandola nell’anno 753 dalla fondazione di Roma, e per avere introdotto l’uso di contare gli anni a partire da tale data (anno Domini).  Il sistema cronologico da lui elaborato risulta essere di gran lunga quello di più ampio utilizzo sulla Terra. Uomo assai dotto, soprattutto nella Sacra Scrittura, nella matematica e nel greco, fu autore di un trattato di matematica elementare e tradusse dal greco al latino le vite di San Pacomio e di altri santi e il Περί κατασκευῆς ἀνθρώπου [Sulla creazione dell’uomo] di San Gregorio di Nissa.

MIHAIL DIACONESCU (n. 1937, Argeș – Romania), romanziere, critico e storico letterario, esteta e teologo ortodosso – dottore in filologia presso l’Università „Alexandru Ioan Cuza” di Iasi e membro titolare dell’Unione degli Scrittori Romeni, è uno dei più grandi romanzieri romeni, proposto per il premio Nobel per la letteratura nel 2013. La sua opera letteraria monumentale conta dieci romanzi, ai quali sono stati dedicati sei monografie e migliaia di articoli, fatto unico nella cultura romena contemporanea.  Il suo trattato intitolato “Lezioni di estetica ortodossa”, in due volumi, è stato premiato dall’Accademia Romena con il “Premio Mircea Florian” nel 2011 ed è stato paragonato ad altri trattati famosi di estetica scritti da Hegel, Nicolai Hartmann, Benedetto Croce o Tudor Vianu. Parte della sua opera è stata tradotta in tedesco, francese, inglese, russo e adesso anche in italiano. Mihail Diaconescu è membro del Comitato Scientifico Europeo nel progetto “Ad Fontes” – Alle fonti dell’Unità d’Europa – Atene, Gerusalemme, Roma, Bisanzio. Nel periodo 1972-1975 è stato Gastdozent (professore ospite) presso l’Istituto di Romanistica dell’Università Humboldt di Berlino.

“Lo spazio e il tempo” è il penultimo romanzo di Mihail Diaconescu. Avrebbe potuto essere, tuttavia, il primo o l’ultimo, ma in ogni caso è il suo miglior romanzo. L’autore si è fermato alla personalità di spicco della spiritualità cristiana: San Dionigi il Piccolo (Dionysius Exiguus), l’esponente più illustre della Scuola letteraria e teologica di Tomis, abitante a Costantinopoli, e poi, per la maggior parte del tempo, a Roma, sotto dieci papi. (Theodor Codreanu)

Dobbiamo ringraziare il prestigioso scrittore Mihail Diaconescu per la sua fedeltà nel rimanere attaccato, nella sua opera letteraria, agli eroi della nostra cultura. (Virgil Cândea)

Il prof. Mihail Diaconescu è l’autore più rappresentativo della spiritualità romena, un vero precursore della nostra scrittura futura. (Dumitru Stăniloae)

Mihail Diaconescu, Lo spazio e il tempo

Titolo originale: Depărtarea și timpul

Prima edizione: București, Editura Eminescu, 1986

Traduzione: Anca Rodica Similea

Rilettura del testo: Giorgio Giacomello, Renzo Peressini

Copertina: Avorio Barberini avorio, Museo di Louvre, Parigi

prima metà del VI secolo

Impaginazione: Gabriel Popescu

ISBN: 978-88-97908-52-4

Pagini, 645

Euro, 20, 00

Please follow and like us:
error