“Cara Europa ti scrivo…” arriva in Romania

“Cara Europa ti scrivo…” arriva in Romania

Bucarest – “Cara Europa ti scrivo…” verrà presentato l’11 dicembre prossimo alle ore 10, presso l’Istituto Bilingue Miguel De Cervantes a Bucarest, alla presenza dell’Europarlamentare RENATE WEBER . Nell’occasione il volume “Cara Europa Ti Scrivo…”. sarà donato a tutti i 150 studenti presenti.

Alla cerimonia interverranno anche Francesco Vivacqua e Nadia Mazzon, rispettivamente presidente e Direttore Generale dell’associazione senza scopo di lucro italiana Cultura&Solidarietà – www.culturasolidarieta.it

“Il nostro obiettivo – ha dichiarato il Presidente – è sensibilizzare l’opinione pubblica su temi della conservazione, dello sviluppo e della valorizzazione di qualsiasi espressione della cultura, dell’arte, della storia, della musica e delle arti visive in genere”

Bucarest rappresenta la prima tappa di un viaggio in tutta Europa, cui seguirà da gennaio 2016 Berlino, Atene e Lussemburgo, attraverso le lettere dei ragazzi, per rendere più forte la coesione sociale tra gli europei soprattutto tra le nuove generazioni, in un momento storico così drammaticamente colpito dai recenti eventi terroristici.

“Cara Europa Ti Scrivo…”, settimo volume della collana editoriale di Cultura&Solidarietà è il primo pubblicato in lingua inglese e contiene 468 lettere nella lingua originale + rivolte alle alte cariche delle Istituzioni comunitarie, scritte da studenti di Istituti Superiori degli Stati membri dell’Unione Europea

La prefazione del volume è stata redatta da Martin Schulz, presidente del Parlamento Europeo. Lo scopo del progetto è non solo quello di coinvolgere gli studenti sui temi riguardanti la Comunità Europea ma anche quello offrire spunti di riflessione, creando in questo modo un canale di comunicazione diretto tra i ragazzi e le istituzioni Europee. Argomenti questi tutti in linea con lo spirito di valorizzazione di qualsiasi espressione della cultura e della coesione sociale, propri della nostra organizzazione non profit.

Il progetto è stato accolto con grande entusiasmo da tutti gli istituti scolastici partecipanti offrendo la possibilità di esprimere un principio fondamentale per l’Europa dal 2000 in poi: il motto “Unità nella diversità”, proposto tra l’altro, nello stesso anno dagli studenti di tutti gli stati comunitari. I temi trattati nelle lettere variano dall’immigrazione, all’istruzione, all’impiego, alle energie alternative e la difesa del patrimonio culturale, di ogni singolo paese e dell’Europa in generale.

In sintesi possiamo affermare che gli studenti europei possiedono ottime capacità di analisi critica e politica nonché una grande sensibilità verso l’attualità europea. Questo viaggio attraverso l’Europa si concluderà il 27, 28 e 29 maggio 2016 durante le Giornate della Coesione Sociale, partner tecnico di questa iniziativa. L’evento, che si terrà a Reggio Emilia, in Italia, vedrà la partecipazione di europarlamentari, docenti ed esperti dell’Unione Europea.

Please follow and like us: