In uscita presso Rediviva: „Inno all’Esistenza” di Elena Liliana Popescu

In uscita presso Rediviva: „Inno all’Esistenza” di Elena Liliana Popescu

In uscita presso Rediviva: „Inno all’Esistenza” di Elena Liliana Popescu

 È in uscita il libro di poesia dell’autrice romena Elena Liliana Popescu dal titolo: Inno all’Esistenza, per Rediviva edizioni, traduzione dal romeno di Antonio Buozzi e Luca Cipolla, 90 p. collana Phoenix.  Il volume Inno all’Esistenza è stato pubblicato per la prima volta nel 2000 in lingua romena: “Imn Existenței” edizioni Herald, raccolta poetica che contiene quattro inni: Inno all’Esistenza, Inno alla Vita, Inno alla Libertà, Inno al Silenzio.  Il libro viene tradotto in spagnolo da Joaquín Garrigós e Adrian Mac Liman, e pubblicato nel 2006: Himno a la Existencia, Edizioni Linajes Editores, Mexico, seguendo poi traduzioni anche in altre lingue, in Europa e al di fuori, come in Bengali e in cinese.

Introduzione di Dan Slușanschi
Prefazione di Raúl Lavalle
Posfazione di Antonio Buozzi

Correzione: Roxana Utale
Copertina: Mădălin Barbu
L’immagine sulla copertina e le illustrazioni del libro riproducono le incisioni di Dürer.

 A te, che apri questo libroProva a lasciare da parte le preoccupazioni della giornata per poter camminare insieme nella realtà del Sogno chiamato Poesia, aprendo la porta del tuo cuore a questi versi, scritti apposta per te. Accoglili senza giudicarli, se puoi, perché “il possibile abita accanto al necessario” (…) Elena Liliana Popescu

Come nel poema dantesco, – scrive il giornalista Antonio Buozzi nella postfazione – Elena Liliana Popescu compie un viaggio a ritroso, alle origini del mondo e della storia, in quella realtà senza forma e differenze che lei immagina come una Unità prima della creazione. Gli echi e i richiami alla tradizione filosofica e religiosa greca così come alle ibridazioni di quell’universo culturale con il cristianesimo, di cui una delle maggiori espressioni è stato lo gnosticismo, sia cristiano, sia pagano, sono ovunque e rappresentano lo sfondo concettuale di una riflessione sull’esistenza che assume nella poesia caratteri nuovi e originali (…).

 Onnicomprensivo, „Inno all’Esistenza” copre e scopre, allo stesso tempo, un’intera poetica della Creazione, una Cosmogonia, nella visione dell’Autrice, che rivela, ora più che mai dichiarato, nel flusso poetico, l’intreccio della scienza col mistero nella contemplazione, da una parte, dei numeri, e dall’altra parte, delle fibre essenziali del Sé e dell’Esistenza che l’Essere-Uomo attraversa, bramando, senza fine, l’istante di profondità e di quiete nel Tutto, o nella Verità: „Allorquando eravamo l’Uno, avvinti nell’immortalità/ e adempiuta la Parola, creatrice di vita” – Dan Slușanschi.

ELENA LILIANA POPESCU è nata a Turnu Măgurele, Teleorman, Romania, il 20 luglio 1948. È dottore in Matematica, professoressa all’Università di Bucarest, poetessa, traduttrice ed editrice. È membro dell’Unione degli Scrittori di Romania e del Pen Romania. Ha pubblicato quaranta volumi di poesia e traduzioni delle opere di alcuni poeti classici e contemporanei, testi di filosofia e dialoghi di natura spirituale. Ha pubblicato, tra gli altri, i volumi: Ţie (A Te, 1994); Tărâmul dintre Gânduri (Il regno tra i Pensieri, 1997); Cânt de Iubire – Song of Love (Canto d’Amore, 1999; 2007); Cânt de Iubire – Pesma Liubavi (Canto d’Amore, 2001); Imn Existenţei (Inno all’Esistenza, 2000); Pelerin (Pellegrino, 2003); Peregrino (Spagna, 2004); Himno a la Existencia (Messico, 2006); 愛之頌 (Song of Love, in cinese, 2006; in inglese-cinese, Taiwan, 2010); Cât de aproape… – Lo cerca que estabas… (Cosi vicino…, 2007); Unde eşti, Timp? (Tempo, dove sei?, 2007); Poeme (in romeno-urdu, Pakistan, 2008); Peregrino (Brasile, 2009); Dacă (Se, 42 lingue, 2009; 80 lingue, 2017); 生命的禮讃 (Hymn to the Life, Taiwan, 2011), alla memoria di Nicolae Popescu, suo marito; Além do azul – Dincolo de azur (Oltre l’azzurro, Brasile, 2012, con Luciano Maia); Trei poeme din EuropaThree Poems from Europe (Tre Poemi dall’Europa, in 42 lingue parlate in Europa, 2013), dedicato alla memoria di suo marito, Nicolae Popescu; Cânt de Iubire – Song of Love – Chanson d’Amour (Pelerin & Destine Literare, Canada, 2013); Cânt de Iubire – Canto de Amor (Spagna, 2014); Dacă ai ști – 22 x 29 (Se tu sapessi, 29 lingue, 2015); Doar tăcerile – Csak a hallgatásokat (Solo i silenzi, in romeno-ungherese, 2015); Canto d’amore (Italia, in romano-italiano 2016). Ha pubblicato Zborul. Vis şi Destin (Il Volo. Sogno e Destino, 1999), con all’interno poesie ed un giornale di bordo di suo padre, il poeta pilota George Ioana, e Nicolae Popescu – Omul, Matematicianul, Mentorul (Nicolae Popescu – L’Uomo, il Matematico, il Mentore, 2011), dedicato alla memoria di suo marito, membro dell’Accademia Romena. Antologie poetiche in oltre 20 lingue sono apparse in più di 100 riviste letterarie d’Albania, Argentina, Australia, Bolivia, Brasile, Canada, Cile, Colombia, Cuba, El Salvador, Estonia, Germania, India, Italia, Messico, Mongolia, Nicaragua, Polonia, Porto Rico, Romania, Serbia, Spagna, USA, Taiwan, Turchia, Ungheria, Uruguay. Per la sua attività letteraria ha ricevuto numerose distinzioni: Il diploma speciale del Festival Internazionale di Poesia di Uzdin (Serbia, 1997); il I Premio al Festival di Poesia „Novalis” (Monaco, Germania, 1998); una Menzione al X Certamen de Poesia „Leonardo Cercos” (Palma de Mallorca, Spagna, 2007); Diploma de reconocimiento y merito, accordato dall’Ambasciata di Spagna di Bucarest (2011). Ha partecipato a vari eventi letterari all’estero (Spagna: 2003, 2004, 2008; 2014; USA: 2003, 2006; Messico: 2003, 2005, 2006; Francia: 2006; Cuba: 2006; Nicaragua: 2006, 2010, 2013, 2014; Cile: 2007; Turchia: 2010; Italia: 2010, 2016, 2017; Brasile: 2012). Potete visitare la sua pagina personale all’indirizzo: http://www.elena-liliana-popescu.ro/.

Ufficio stampa Rediviva

www.rediviva.it 

 

 

 

Please follow and like us: