La Romania alla XXIX edizione del Salone Internazionale del Libro di Torino (12-16 maggio 2016)

La Romania alla XXIX edizione del Salone Internazionale del Libro di Torino (12-16 maggio 2016)

La Romania alla XXIX edizione del Salone Internazionale del Libro di Torino (12-16 maggio 2016)

Nel periodo 12-16 maggio si svolgerà la XXIX edizione del Salone Internazionale del Libro di Torino. Il tema di quest’anno è Visioni. L’Ospite d’Onore di questa edizione, in base a un nuovo concetto, sarà la cultura di un paese. Quest’anno è stata selezionata la cultura dei Paesi Arabi presentata sotto il titolo: Le culture arabe ospiti al Lingotto: la letteratura come patria condivisa.

Per l’ottavo anno consecutivo, l’Istituto Culturale Romeno di Bucarest tramite il Centro Nazionale del Libro e l’Istituto Romeno di Cultura e Ricerca Umanistica di Venezia organizza la partecipazione della Romania alla più importante manifestazione di questo genere in Italia con uno stand nazionale e una serie di manifestazioni dal tema La Romania incontra le culture del mondo.

logo torino

Lo stand della Romania, con una superficie di 120 mq (Sala Romania) è realizzato in parteneriato con gli organizzatori del Salone Internazionale del Libro di Torino e ha un design moderno realizzato secondo un concetto ispirato al tema principale di questa edizione. Durante il salone la Sala Romania ospiterà sia eventi letterari romeni, sia manifestazioni proposte dagli organizzatori del Salone. Dato che quest’anno si festeggianno 140 anni dalla nascita di Constantin Brâncuși e 120 anni dalla nascita di Tristan Tzara, l’Istituto Romeno di Cultura e Ricerca Umanistica di Venezia intende celebrare questi momenti attraverso una grafica speciale dedicata alle due grandi personalità romene, grafica che decorerà l’interno della Sala Romania. Situata nel Padiglione 3 P10-R09, la Sala Romania comprenderà: uno spazio dedicato alla vendita di libri allestito in partenariato con la Libreria Libris di Brașov; uno spazio dedicato agli eventi letterari; una cabina radio che ospiterà l’équipe di Radio Torino International – uno dei media partner tradizionali della partecipazione della Romania al Salone del Libro e un punto informativo turistico organizzato in collaborazione con l’Ente Nazionale per il Turismo della Romania in Italia.

Durante le cinque giornate, sia presso lo Stand della Romania, che in alcune sale del Salone saranno organizzate manifestazioni con lo scopo di promuovere le relazioni bilaterali nel campo della letteratura, delle traduzioni e della politica editoriale. Gli eventi mirano ad incentivare l’interesse degli specialisti, degli editori e dei traduttori per la letteratura romena, di stabilire contatti diretti tra gli scrittori invitati e il pubblico, nonché agevolare il legame della comunità romena con i valori culturali del paese d’origine. Quest’anno, le manifestazioni organizzate dall’Istituto Romeno di Cultura e Ricerca Umanistica di Venezia durante il Salone Internazionale del Libro di Torino riunirà circa 40 invitati romeni e italiani che provengono dai vari settori rappresentativi per il profilo della manifestazione: scrittori, romenisti, traduttori di letteratura romena in lingua italiana, storici, giornalisti, critici letterari e alcuni rappresentanti delle case editrici italiane (il programma degli eventi letterari su: http://icr.ro/uploads/files/pieghevoleromania2016.pdf).

L’organizzazione annuale della presenza della Romania al Salone Internazionale del Libro di Torino rientra nella strategia dell’Istituto Romeno di Cultura e Ricerca Umanistica di Venezia riguardante la promozione della letteratura romena in Italia.

Partner: Salone Internazionale del Libro di Torino, Consolato Generale della Romania a Torino, l’Ente Nazionale per il Turismo della Romania in Italia, Pordenonelegge.it, Libreria Libris di Brașov, Centro Culturale Italo-Romeno di Milano e Museo Nazionale del Villaggio “Dimitrie Gusti” di Bucarest.

Media partner: Radio Torino International, la rivista bilingue “Orizzonti culturali italo-romeni” e il giornale “Vocea”.

Please follow and like us: