Ingrid Beatrice Coman – La città dei tulipani

Ingrid Beatrice Coman – La città dei tulipani

Nasce nella Romania dello stivale comunista nell’autunno del 1971. A ventitré anni lascia la sua terra e si trasferisce in Italia, dove continua gli studi e si dedica alla passione per la letteratura. Adotta l’italiano come lingua de scrittura e frequenta laboratori di tecniche narrative, tra cui quello dello scrittore Raul Montanari, e di sceneggiatura cinematografica, tra cui la scuola Holden di Torino.

La citta dei tulipani

La citta dei tulipani

Il primo racconto pubblicato in italiano è una vicenda ambientata nella Russia comunista Evghenij che torna… (Ellin Selae, 2001, ripubblicato in Sagrana, 2006. Seguono altre racconti: Il Re della 54. Antologia onda lunga a cura di Raul Montanari (Ed. Archivi del ‘900, 2001), La stanza degli ospiti  (Il L Laboratorio del segnalibro 2002), La figlia di nessuno (Saragana, 2006), Non ti aspettavo più (Elin Selae, 2006), Sei capace di fare una rana? (Crocevia, Besa Editrice 2006), Manicomio.Monologo (Elin Selae, 2007), Gente per bene (Kùrma, 2008).

La sua scrittura manifesta grande sensibilità verso quella parte della storia che spesso rimane in ombra, fuori dagli schermi televisivi e dalle pagine dei giornali. “La Città del Tulipani”, il suo primo romanzo, dedicato al popolo afgano, è storia di gente comune, anonimi eroi di una guerra quotidiana da vincere o da perdere in silenzio, lontano dalla luce dei riflettori.

Luciana Tufani Editrice 2005

Please follow and like us:

One Response to Ingrid Beatrice Coman – La città dei tulipani

  1. Pingback: La città dei tulipani – Ingrid Beatrice Coman