In uscita presso Rediviva: “Il Principe” di Eugen Barbu – collana Quaderni romeni

In uscita presso Rediviva: “Il Principe” di Eugen Barbu – collana Quaderni romeni

In uscita presso Rediviva: “Il Principe” di Eugen Barbu – collana Quaderni romeni

La collana dei Quaderni Romeni si arricchisce di un nuovo e importante volume della letteratura romena del novecento: Il Principe di Eugen Barbu, nella traduzione di Diana Cristev,

Il vero tema del libro di Eugen Barbuscrive Eugen Simion (Scrittori romeni di oggi) sarebbe il potere, e il pretesto un’epoca aberrante, crudele e sontuosa della nostra storia: l’epoca fanariota. […] L’elemento essenziale del romanzo Il Principe è un altro: la parabola. Organizzando in tal modo i fatti, Eugen Barbu procede nel modo dei romanzieri moderni per i quali la storia non è altro che un punto di partenza per narrazioni con amare considerazioni.

Come Daniel Defoe ha trovato un’isola deserta per il suo Robinson (realizzando una favola della solitudine e della lotta con le forze avverse della natura), così Eugen Barbu ha scoperto nel mondo variopinto, pittoresco e sconosciuto dei fanarioti il palcoscenico ideale per il suo “malinconico” Principe. Poiché l’intero romanzo non è altro che un’immensa allegoria, una specie di “racconto filosofico” come il Candide di Voltaire.” Mircea Iorgulescu

Il Principe (2)

Eugen Barbu (1924-1993), autore di un’opera di ampie proporzioni, è una figura di primissimo piano nella letteratura romena del Secondo Novecento.

L’originalità dello scrittore s’impone sin dal debutto con il romanzo Groapa (La fossa, 1957), affresco dell’umanità della periferia di Bucarest, libro che rompe gli schemi del realismo socialista. La sua creatività, che spazia dalla narrativa, poesia, cronaca sportiva, reportage, teatro, saggi, note di viaggio, giornalismo (Direttore delle riviste ‘Luceafarul” e “La settimana culturale della Capitale”) agli scenari cinematografici, è la dimostrazione di un continuo rinnovamento stilistico e della capacità di rappresentare mondi molto distanti fra di loro. Il filo conduttore dei suoi principali romanzi (Il Viale del Nord,1959; La genesi di un mondo,1964; Il Principe, 1969; Incognito,1975; La settimana dei pazzi, 1981) è l’interesse vivo per l’evoluzione della società romena nei vari momenti e nelle contraddizioni della storia. I suoi eroi sono spersonalizzati e si muovono in uno scenario ritualizzato che annulla il tempo storico e cancella le coordinate geografiche.

Nell’intento di far conoscere la letteratura romena in Italia e gli autori romeni, nella collana Quaderni romeni – curata dalla scrittrice Ingrid B Coman, sono usciti finora sei libri: Mateiu Caragiale – I Principi della Corte Antica (2014 – traduzione Mauro Barindi con il sostegno dell’Istituto Culturale Romeno di Bucarest), Stelian Turlea: In asenza del padre (2012- traduzione Ingrid B Coman); Doina Rusti: Lisoanca (2012 – traduzione Ingrid B Coman); Bujor Nedelcovici: La mattina di un miracolo (2014 – traduzione Ingrid B Coman); Liviu Rebreanu: Adamo ed Eva – traduzione Davide Arrigoni)

Rediviva edizioni nasce nel 2012 come un progetto del Centro Culturale Italo Romeno (fondato nel 2008) per far conoscere i valori culturali della Romania. Rediviva ha pubblicato dal 2012 oltre 30 titoli in varie collane della casa editrice.

Collana Quaderni romeni; 2016

Impaginazione e coperta: Gabriel Popescu

www.redivivaedizioni.com; Euro, 12 00

389 p.

Ufficio Stampa Rediviva

18 aprile 2016

Please follow and like us: