Italiano

Corso di romeno – via Bezzecca 4 Milano

Corso di romeno – via Bezzecca 4 Milano

Docente Valentina Negritescu. Laureata in Lingue e letterature straniere presso l’Università di Bucarest, ha insegnato italiano presso l’Università di Architettura e Urbanistica ‘Ion Mincu’ di Bucarest e dal 1995 insegna Romeno presso l’Università Statale di Milano. Ha pubblicato in Romania manuali di lingua italiana (vari livelli di studio) e ha contribuito alla realizzazione del Dizionario romeno-italiano, (Gramar Bucarest, 1999-2006)

A Casa dei Diritti di Milano: corso di lingua e cultura romena

A Casa dei Diritti di Milano: corso di lingua e cultura romena

I corsi di LINGUA E CULTURA ROMENA  si svolgeranno una volta la settimana (eccetto festività e vacanze) con una lezione di 2 ore, presso Casa dei Diritti, Milano – via de Amicis,10 a Milano, e si svilupperanno in due moduli di 12 lezioni, il primo da metta di ottobre a gennaio, il secondo da febbraio a fine aprile (per un totale di 24 + 24 ore).

In uscita presso Rediviva: Border Crossing: “Trans” in literature, language, and media conference proceedings

In uscita presso Rediviva: Border Crossing: “Trans” in literature, language, and media conference proceedings

Il presente volume presenta, con responsabilità, i vari aspetti dell’elemento di composizione “trans-” nella letteratura, lingua, media e cultura e fornisce al lettore risposte a domande quali: Dove e come i fenomeni attraversano confini o abbinano domini? Quali forme di diversità consentono o favoriscono i processi “trans-“? Questi fenomeni “trans-“ tra-scendono[!] confini? Oppure  ne stabiliscono altri nuovi? Perché oggi “trans-“ è così tanto all’attenzione del pubblico?

In uscita: In viaggio per dove | În drum spre unde di Luca Cipolla

In uscita: In viaggio per dove | În drum spre unde di Luca Cipolla

Raccolta di poesie con traduzione in lingua romena. In viaggio per dove è il racconto poetico di una vita in fuga ma, allo stesso tempo, alla ricerca del proprio sé. Da richiami iniziali di stampo realistico, incentrati sulla propria esperienza in terra romena, l’autore si fa sempre più trascinare dall’ispirazione verso una poesia evocativa che alle lontane alture carpatiche lascia il posto all’autoanalisi e alla psiche umana, quindi a valori più alti, quasi mistici

A Milano corso di lingua e cultura romena nell’ambito del progetto Lingue e Culture del mondo – Casa dei Diritti

A Milano corso di lingua e cultura romena nell’ambito del progetto Lingue e Culture del mondo – Casa dei Diritti

I corsi di lingua e cultura romena si svolgeranno una volta la settimana (eccetto festività e vacanze) con una lezione di 2 ore, presso Casa dei Diritti – Milano, e si svilupperanno in due moduli di 12 lezioni, il primo da ottobre a gennaio, il secondo da febbraio a fine aprile (per un totale di 24 + 24 ore). I corsi di cinese, arabo, romeno e spagnolo saranno realizzati coinvolgendo le relative comunità etniche presenti in città, in qualità di docenti e di testimoni viventi della propria cultura.

Ana Blandiana al festival internazionale di poesia  in  Friuli  Venezia  Giulia

Ana Blandiana al festival internazionale di poesia  in  Friuli  Venezia  Giulia

Ana Blandiana, simbolo del riscatto civile e umano durante i convulsi primi anni della Romania postcomunista, continua a rappresentare agli occhi dell’opinione pubblica romena un punto di riferimento etico e civico che nessun altro intellettuale ha goduto con la stessa intensità e con la stessa ammirazione.

Tournée dello scrittore Norman Manea in Italia

Tournée dello scrittore Norman Manea in Italia

In occasione della pubblicazione dell’ultimo libro dello scrittore romeno–americano Norman Manea tradotto in italiano: Corriere dell’Est. Dialogo con Edward Kanterian, traduzione di Anita Bernacchia (Il Saggiatore, Milano, 2017), l’Istituto Romeno di Cultura e Ricerca Umanistica, in partenariato con l’Università Ca’ Foscari di Venezia, Writers in conversation (VE), il Dipartimento di Studi Linguistici e Letterari dell’Università degli Studi di Padova, Il Circolo dei Lettori (TO), il Salone Internazionale del Libro di Torino, la Libreria Luxemburg di Torino, Il Saggiatore (MI), la Libreria Feltrinelli Duomo (MI), la Fondazione Giangiacomo Feltrinelli (MI), Centro Culturale Italo–Romeno di Milano e con il patrocinio di: Ambasciata di Romania in Italia, Consolati Generali di Romania a Trieste, Torino e Milano, Regione del Veneto, Città Metropolitana di Venezia, Provincia di Padova, Comune di Venezia, Comune di Padova, Regione Piemonte, Città Metropolitana di Torino, Città di Torino, Regione Lombardia, Città Metropolitana di Milano, Comune di Milano organizza la Tournée dello scrittore romeno Norman Manea in Italia con il seguente programma: 

Testimonianze e legami dei romeni con Milano nel arco del tempo

Testimonianze e legami dei romeni con Milano nel arco del tempo

Milano è la città dove hanno abitato e sono passate importanti figure della storia e personalità romene, dal voivoda Iancu de Hunedoara (1407 c.-1456) al soprano Hariclea Darclée (1860-1939), dal poeta Vasile Alecsandri (1821-1890), in veste di diplomatico al tempo dei Principati danubiani, e da Simion Bărnuţiu (1808-1864), importante figura del movimento del ’48, al filosofo Ioan Petru Culianu (1950-1991), che negli anni ’70 ha insegnato all’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. I primi contatti dei romeni con l’Italia risalgono al Medioevo, quando i romeni erano denominati vlahi, i territori romeni non erano riuniti in un unico stato, ma la componente linguistica e la latinità costituivano un forte legame di comunicazione. Gli scambi romeno-italiani che si ritrovano nei documenti dell’epoca sono di tipo economico, militare e culturale.

Le vite innumerevoli di Vasile Igna

Le vite innumerevoli di Vasile Igna

Vasile Igna, scrittore romeno di Ardusat, nel Maramureş, terra di confine antica e selvaggia prossima all’Ucraina , è un personaggio insieme singolare ed emblematico. In primo luogo, perché è un poeta che, dopo alcune raccolte di poesia di successo nel suo Paese e meritati riconoscimenti, decide nel 2006, a 62 anni, di pubblicare il suo primo vero romanzo dopo il racconto lungo L’Ora dei mulini a vento del 1978: Andante (così il titolo anche in romeno, edizioni Rediviva nella traduzione di Davide Arrigoni). Un approdo dalla poesia alla narrativa non comune, scelto con lucida consapevolezza: «Per scrivere narrativa bisogna lasciarsi alle spalle l’anima e la sensibilità del poeta» spiega. «La prosa ha il vantaggio che permette di sondare meglio l’anima, la propria interiorità, anche se richiede più pazienza e fatica per arrivare in profondità. La narrativa è racconto della successione, della continuità, mentre la poesia è espressione dell’attimo. Arriva un momento in cui si accumulano nell’anima tante cose che devono essere dette».

Aura Christi: Teoresi mistica della carne di Francesco Corsi

Aura Christi: Teoresi mistica della carne di Francesco Corsi

Foto. Aura Christi – Maria Floarea Pop, dr. Iulian Mihai Damian presentazione Accademia di Romania. Roma – giugno 2017   Aura Christi: Teoresi mistica della carne Difficile trovare un poeta o un filosofo che possa con le sue liriche afferrarti i sensi, l’anima, incidere un segno profondo nel tuo modo di guardare la vita. Aura Christi, […]