Padova 17 giugno 2012. Concerto di musica veneta e romena

Domenica 17 giugno 2012 ore 17:00

Studio Teologico del Santo – Basilica di S. Antonio – Padova

CONCERTO DI MUSICA CLASSICA
VENETA E ROMENA

I Musici Patavini

Violino solista: Anania Maritan

Musiche di Vivaldi, Tartini, Bartok, Enescu, Porumbescu

INGRESSO LIBERO

Domenica 17 giugno alle ore 17 nello Studio Teologico della Basilica di Sant’Antonio I Musici Patavini si esibiranno in concerto insieme al violinista solista Anania Maritan per un particolare programma con autori veneti e rumeni, che vedrà l’esecuzione anche delle Quattro Stagioni di Antonio Vivaldi, di cui saranno proposte l’Estate e la Primavera.

Il concerto al Santo chiude il ciclo di iniziative dedicate alla vicinanza culturale tra il Veneto e la Romania promosse dall’associazione culturale italo-romena Columna di Padova che dal 26 maggio ad oggi ha dato vita a numerosi eventi culturali organizzati all’ insegna dei legami secolari tra veneti e romeni. Tutte le manifestazioni svolte in questo mese fanno parte del progetto Intrecci di Culture e Tradizioni in Veneto e sono state finanziate dalla Provincia di Padova tramite un bando dedicato alle attività che hanno come obiettivo l’integrazione culturale degli immigrati, tra i cui vincitori c’è anche l’associazione “Columna”.

Per il particolare valore culturale del concerto, I Musici Patavini hanno scelto un repertorio dedicato ai compositori classici italiani e rumeni più significativi. Vivaldi e Tartini non potevano certo mancare dal repertorio di questo programma in cui I Musici Patavini proporranno oltre alle Stagioni di Vivaldi, un’altra delle pagine più conosciute del “Prete Rosso”, quale il concerto per flauto “Il Cardellino” e l’Andante per violino dal concerto di Tartini in Re maggiore. Affianco a queste pagine, ascolteremo la Rapsodia Rumena n. 1 di Enescu e la Ballada di Porumbescu per violino e pianoforte, solista Riccardo Paltanin. Conclude il programma l’esecuzione delle Danze Rumene di Bartok, una suite di sette danze elaborate su altrettanti temi tradizionali rumeni.

Please follow and like us: