Milano. 24 maggio 2010. Mostra personale di pittura di Paula Tudor

Milano. 24 maggio 2010. Mostra personale di pittura di Paula Tudor

Foto: ‘Natura statica con i papaveri’ Olio su tela: 66X52 cm

INVITO

I colori dell’anima – Mostra di pittura di Paula Tudor

Il Consolato Generale di Romania a Milano, in collaborazione con il Centro Culturale Italo-Romeno di Milano, il Rotary Club San Carlo, Trezzano S/N, Milano e l’Unione degli Artisti Plastici Romeni, ha il piacere di invitarVI alla mostra personale di pittura di Paula Tudor “I colori dell’anima”.



Pittrice del ‘bello’ e della ‘bellezza’, Paula Tudor, definita spesso dalla critica romena la “pittrice dei fiori” viene presentata al pubblico in un percorso sintetico, coerente ed emozionante che esalta fortemente l‘armonia in splendidi scenari di un universo fitto di cromie. Nelle tele e nei fiori l’artista esprime tutta la sua bravura e maestria suggerendo, attraverso l’uso di elementi floreali, una visione della natura che riguarda non solo la bellezza estetica dell’oggetto, ma anche i contenuti dotati di un profondo mondo spirituale e passioni che ispirano momenti di forte suggestione.

La mostra presenta una raccolta che riunisce le opere più significative della carriera artistica di Paula Tudor, una proposta che, oltre a delineare il percorso creativo, mette in luce anche il legame affettivo che unisce l’artista al suo luogo d’origine.

L’inaugurazione è prevista alle ore 18.15 di lunedi 24 maggio 2010 presso il Consolato Generale di Romania a Milano in via Gignese, 2 (MM 3 fermata Lotto). La mostra rimarrà aperta al pubblico fino al 20 giugno 2010.

Ingresso libero

Paula TUDOR

Laureata in pittura nel 1974 a Bucarest, presso l’Istituto di Arti Plastiche “Nicolae Grigorescu” (ora “Universitatea Naţională de Artă”, Università Nazionale d’Arte) è allieva del noto professore e pittore romeno Traian Bradean. Dall’1994 affiliata presso l’Unione degli Artisti Plastici Romeni. Nata il 28 novembre 1951 a Niculitel, provincia di Tulcea (Romania). Nel corso della sua carriera artistica ha partecipato a numerose mostre personali e rassegne e ha al suo attivo oltre 41 mostre personali, oltre a una ricca carriera espositiva in vari paesi europei. Le sue opere si trovano in collezioni private in Romania, USA, Giappone, Francia, Italia, Germania, Grecia, Svezia, Belgio, Turchia, Siria, Israele. Dal 1983 ad oggi ha esposto le sue opere a Bucarest, presso le “Galeriile de Arta ale Municipiului Bucuresti” (G.A.M.B.), e in molti altre sedi tra cui il Senato della Romania, il “Caminul Artei” nella sede ONU, la Galleria Orizzont, la “Scuola Romeno-Americana”, il “Centrul Militar National”, il “World Trade Center”, il “Salone Municipale”, la “Galeria “Orizont”, la Libreria “Mihai Eminescu”, il “Financial Platza”, il “Hanul cu tei”, la “Salla Dalles”. Ha partecipato a importanti mostre in diverse città della Romania come Arad, presso la Sala “Arta” (1987), Craiova, presso la Sala “Arta” (1983-1992), e Slatina, presso le “Galeriile de Arta (1983-1984).

Negli anni 1987 e 1990 è stata presente con una mostra presso il Municipio di Flensburg (Germania). Ha esposto le sue opere in mostre collettive (Bulgaria e Bucarest). Inoltre i suoi quadri sono stati riprodotti sulla copertina di vari libri di rilievo nella letteratura romena: Titu Maiorescu, “Critice”, editura Minerva, Bucureşti 1989; Lucian Blaga, “Zari si etape”, editura Minerva, Bucureşti 1989; George Toparceanu, “Balade vesele si triste”, editura Minerva Bucureşti 1992; Aron Cotrus, “Peste prapastii de potrivnicie”, Editura Biblioteca pentru toti”, Bucureşti 1995.

Paula TUDOR è presente nel libro “Enciclopedia artistilor romani contemporani”[“Enciclopedia degli artisti romeni contemporanei”] e nel libro “Artisti Dobrogeni” di Florica Cruceru.

Corneliu Antim “Luceafarul” 1984: “Paula Tudor si avvicina alla pleiade degli artisti, sostenuta negli ultimi anni in modo sempre più vigoroso dai seguaci dell’iperealismo nelle nostre gallerie d’arte”.

Augustin Macarie,“Dimineata” 2001: “La principale caratteristica dello stile della pittrice è l’aspirazione alla sintesi in cui la tradizione e il modernismo rappresentano lo stesso“fiume”, in cui tutto quello che si è dimostrato prezioso nel corso dei secoli trova posto in modo naturale e armonioso”.

Per visionare alcune delle opere di Paula Tudor: www.paula.tudor.go.ro; www.arte-plastice.ro

+ (40)21 4363608 + (40) 0722 237369; e-mail manciulea.tudor@gmail.com

Per confermare la propria partecipazione all’evento

rivolgersi a Marilena RADULESCU

tel. +39 333 5216907; e-mail: cardioteam@gmail.com oppure; infoculturaromena@gmail.com, tel: +3407638880

Update: FOTO dell’evento

Please follow and like us:
error